Una scatola per i sogni

Ed è proprio ora che bisognerebbe volare più in alto per vedere lontano. Allontanarsi dal proprio piccolo punto di vista monocromatico e vedere le cose secondo una variopinta visione di insieme. Il bene comune. Che comprende il bene individuale, non lo esclude affatto. Piuttosto lo amalgama ridimensionandolo e riplasmandolo a quello collettivo, enormemente maggiore e migliore.

Restare lassù finchè non passa. Sopra le nuvole della tempesta, più in alto. Dove è più limpido e terso. Dove si vedono meglio i colori. Lasciare a terra i piccoli stupidi conflitti quotidiani, il bisogno costante dell’approvazione altrui, della citazione nei titoli di coda, della firma in prima pagina, di un like ancora per nascondere la propria solitudine, la necessità di mostrarsi a tutti così sorridenti e leggeri. Non è necessario. Non è il momento.

Proprio ora invece è il momento di accelerare, andare avanti, oltre. A testa alta perché alle nostre spalle abbiamo costruito con fatica muri sicuri oppure senza sentirci giudicati se quei muri sono crollati perché non è colpa di nessuno. È successo e basta. Lo spettacolo deve continuare e possiamo solo rallegrarci per ogni piccolo passo in avanti, per ogni progetto riuscito, nonostante tutto, per ogni buona idea che prende vita con il contributo di altri, con il perfezionamento di altri. Una buona idea che è come un lievito madre dentro un impasto in cui non puoi più scindere gli elementi originari. Una buona idea per cui non è necessario ribadirne la paternità. Non averne bisogno.

È proprio ora che bisogna riuscire a volare sopra, guardare i progetti e le creature che crescono come i figli, che sono tuoi visceralmente ma che crescono irrorati dall’influenza e dall’amore di tante altre persone.

Condividere e sostenere i progetti e le battaglie di chi si sta spremendo per reagire, senza mai piangersi addosso, senza chiedere nulla, ma semplicemente dando tutto.
Non è il momento di fermarsi a sognare. E’ il momento di costruire scatole per i sogni. E di spedirle lontano.